FERMIAMO AVAAZ e iniziamo una nuova partita

YA BASTA! FERMIAMO AVAAZ che ci fa festeggiare per un paio di goal, facendoci credere che stiamo vincendo… che teniamo duro un altro pochino, ma stiamo quasi per vincere; mentre non ci dice assolutamante niente che per ogni nostro goal che marchiamo, ne subiamo come minimo 10 dal sistema di credito/bancario internazionale, che continua nel suo funzionamento criminale e genocida!

Quindi NON VINCEREMO, MAI E POI MAIIIII e che i sacrifici che facciamo giorno dopo giorno, tristemente capiremo che non sono serviti a niente!

Questa ultima email di Avaaz intitolata “Una email piena di belle notizie” ha fatto proprio trabboccare il vaso…

Non erano state sufficienti le altre veritá sul incontro del cambio climático del COP 21 a Parigi, come questa: Vittoria! L’inizio della fine per i combustibili fossili… https://secure.avaaz.org/it/climate_story_loc/

Veritá TOTALMENTE DIVERSA dalla realtá, come la descrive bene Marica Di Pierri  di A Sud, il 12 dicembre 2015: Cop21: l’accordo di Parigi non ci salverà dal Climate Change 
L’accordo si definisce vincolante ma non prevede meccanismi di sanzione. E per gli obiettivi che proclama prevede impegni del tutto insufficienti
PARIGI – L’accordo globale per la lotta al Cambiamento Climatico siglato oggi a Parigi non curerà la malattia del pianeta. Mentre media e capi di Stato parlano di “enorme successo” e del compimento di un passo decisivo contro il riscaldamento globale e il Big business – ossia le grandi imprese mondiali – saluta quello che definisce uno “storico accordo”, scienziati e attivisti sono impegnati a denunciarne limiti di merito e di metodo.
CONTINUA A http://www.huffingtonpost.it/marica-di-pierri/cop21-accordo-parigi_b_8794970.html

BASTA FALSI AMICI, che sono estremamente ben piú pericolosi dei nemici…
BASTA AVAAZ che con piccoli successi (non dovuti a Avaaz, ma bensi pianificati come darci le briciole per farci stare buoni), ci distrae complemente e ci mal informa sulla sempre piú bassa e triste qualitá di vita che stiamo sopportando.

Avaaz, il mondo in azione contro la sussistenza dell'essere umano“Avaaz, il mondo in azione contro la sussistenza dell’essere umano”

Perche continuare a giocare in questa partita dove non vinceremo mai e poi mai, ed invece iniziarne un’altra, con le nostre regole, dove si c’é la speranza di vincerla….dove fare goal é piú fácile e divertente, perché di squadra!

Iniziare la partita o meglio le partite nei nuovi e nostri sistemi di credito, é estremamente molto piú semplice di quello che possiate pensare e mandiamo in soffitta il vecchio e usurario sistema monetario internazionale… prima che lo facciano loro (perché la bolla del dollaro sta per scoppiare), quando ormai sará troppo tardi capire che i nostri goal, anche se tanti e belli non hanno impedito la sconfitta. E ci obligheranno a iniziare un’altra partita, pero sempre con le loro regole (moneta debito) con il Yuan cinese.

Che si possa iniziare una partita con le nostre regole non é una utopia ma una ovvia realtá, perché siamo NOI che possiamo decidere cosa accettare a cambio del nostro tempo, prodotti e servizi… e non accettare solamente le banco-note.

Ogni singola persona potrebbe prendere la decisione che vuole, ma la pressione della societá é molto molto forte e per questo dobbiamo unirci. Unirci attraverso le monete comunitarie e le banche del tempo, sono degli ottimi modi…perché sono unitá di valore alternative alle banco-note (Lira, Euro… non é molto diverso).

Che aspettate allora ad unirvi (continuando le vostre lotte) per cambiare le regole della partita o credete ancora di poter vincere contro la moneta debito… perché si chiama ingenuitá crederci, ma d’altronde é tutto quello che ci hanno insegnato/addestrato alla scuola….  obligatoria.

E se votare fosse utile al Popolo, sarebbe illegale…

YA BASTA AVAAZ! FERMIAMO AVAAZ  ed invece canalizziamo il tempo, risorse, energie …  anche nella creazione di uno e tanti sistemi di credito con le nostre regole e riscopriamo il gusto del baratto, del dare credito e del regalare…

Ch’ulelll

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s