Importanza delle diversitá CULTURALI che dobbiamo difendere.

Fondamentale riflessione sulla difesa e promozione delle Culture che dobbiamo fare.

MANIFESTO
DELL’AZIONE GLOBALE DEI POPOLI

https://www.nadir.org/nadir/initiativ/agp/it/manifesto.htm 
Ginevra, Febbraio-Marzo 1998 [trad. dall’inglese di Donatella Gnisci]

“Non possiamo ricevere la comunione dall’altare della cultura dominante che confonde il prezzo con il valore e converte gente e paesi in merci.”  Eduardo Galeano

“Se sei venuto solo per aiutarmi, torna pure a casa. Ma se consideri la mia lotta come parte della tua lotta per la sopravvivenza, allora forse possiamo lavorare insieme”.
Donna Aborigena

INDICE:

Globalizzazione economica, potere e “corsa al ribasso” *
Sfruttamento, lavoro e sostentamento economico *
Oppressione di genere *
La lotta dei popoli indigeni per la sopravvivenza *
Repressione contro i gruppi etnici *
Minaccia contro la Natura e l’Agricoltura *
Cultura *
Conoscenza e Tecnologia *
Istruzione e Nuove Generazioni *
Militarizzazione *
Emigrazione e Discriminazione

CULTURA

Un altro aspetto importante della globalizzazione, così come è orchestrato dall’OMC e dalle altre agenzie internazionali, è la commercializzazione e la mercificazione della cultura, l’appropriazione della diversità al fine di cooptarla ed integrarla nel processo di accumulazione capitalistica.
Questo procedimento di omogeneizzazione da parte dei media, non solo contribuisce al collasso dei legami culturali e sociali nelle comunità locali, ma distrugge anche l’essenza ed il significato della cultura stessa.

La diversità culturale non ha semplicemente un inestimabile valore in sé, come riflesso della creatività e potenzialità umana; essa costituisce anche uno strumento fondamentale di resistenza e di autodeterminazione. Per questo motivo l’omogeneizzazione culturale è stata uno strumento importante per il controllo centrale fin dai tempi del colonialismo. In passato l’eliminazione della diversità culturale è stata principalmente perseguita dalla Chiesa e tramite l’imposizione delle lingue coloniali.

Ai nostri giorni i mass media e la cultura consumistica delle multinazionali sono gli artefici principali della mercificazione ed omogeneizzazione delle diversità culturali. Il risultato di tale processo non è semplicemente una grave perdita del patrimonio umano, ma la creazione di un’allarmante dipendenza dalla cultura capitalistica del consumo di massa, ancor più profonda e difficile da eliminare della dipendenza economica e politica. Il controllo sulla cultura dovrebbe essere sottratto dalle mani dei poteri economici e restituito alle comunità.

L’autodeterminazione e la libertà sono possibili solo sulla base di un’attiva diversità culturale che consente ai popoli di determinare in maniera indipendente ogni aspetto della propria esistenza. Noi ci impegniamo profondamente per la liberazione culturale in tutti gli aspetti della vita, dal cibo ai film, dalla musica ai mezzi di comunicazione. Contribuiremo con la nostra azione diretta allo smantellamento della cultura consumistica e alla creazione di spazi di genuina creatività.

 

Cittá del Messico, 20 dicembre 2017

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s